climber password
site-searchCerca
Climbing - Arrampicare - Grimper
.: ZOOM tHE cOVER :.
 
Menu principale
Home Page
Notizie
Invia articolo
Archivio notizie
Argomenti

Musica
Invia articolo
Archivio articoli
Argomenti

Link
Segnala
Più visitati
Più votati

Meteo
Mappe del tempo
Previsioni del tempo
Previsioni per città

Forum
I più recenti
I più visti
I più attivi

TEST MATERIALE TECNICO
fORUM
tC Partners
USO dei COMMENTI

Rock D.O.C.G.

Utilità

Riflessioni

Usa il cervello, non il martello!
Salvaguardiamo la roccia
tOSCOCLIMB.it

FreeTibet.org


SaveTibet.org


Una giornata coi bimbi di Kasisi (Africa)


Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
Vie e Multipitch : Alpi Apuane - M.te La forbice - Via Aspide -
Inviato da tc il 10/5/2005 08:57:57 (10660 letture)

Alpi Apuane - Monte La Forbice (Grondilice) - Via "Aspide"

Relazione della nuova via

Aspide è la via aperta da Stefano Cambi, Alessandro Cerri e Paolo Venturini (Istruttori della Scuola di Alpinismo C. Zappelli di Viareggio) nel luglio 2004, sul versante SSW della parete che culmina verso la cima del Monte La Forbice.

Accesso: dall'autostrada La Spezia-Parma uscire al casello di Aulla e seguire la SR-63 del Passo del Cerreto in direzione di Fivizzano, fin dopo l'abitato di Rometta e poi svoltare a destra per Gassano. Proseguire per i paesi di Gragnola ed Equi Terme. Poco prima di Equi Terme svoltare a destra per Monzone e Vinca. Superato quest'ultimo paese continuare per circa 3 km sulla strada prima asfaltata e poi dissestata, fino ad un piccolo parcheggio sulla destra dove si lascia l'auto.

L'attacco della via si raggiunge percorrendo il sentiero C.A.I. in direzione di Capanna Garnerone e di Foce Rasori. Passata quest'ultima, proseguire a sinistra verso il Torrione Figari, oltrepassare due canali rocciosi e un primo piccolo bosco. Prima di uscire da un secondo boschetto, sulla sinistra è visibile un bollo rosso e il nome Aspide che indica l'inizio della via. (1 ora circa dall'auto) .



RELAZIONE al TOPO

MONTE LA FORBICE (GRONDILICE)
Tiri:
9
Sviluppo: 425 m
Difficolt? max: 5a (obbligatorio) Esposizione: SSW
Attrezzata: fix da 10 mm, spit e 2 chiodi
Materiale utile: nuts e friends fino al n. 4
Discesa: 
-  per i primi 3 tiri in doppia lungo la via; 
-  raggiungere il crinale e il sentiero n. 186 per tracce di sentiero.
Tipo di protezioni:
?S sosta; X fix o spit; P chiodo; CL clessidra con cordino; ? calate in doppia; Tipo di terreno: Placca; $ Fessura; === Cengia; ++ Gradoni; ? Detriti. Sporgenza;

Relazione dettagliata
Tutte le soste sono attrezzate con due ancoraggi

ASPIDE - PRIMA PARTE

Primo tiro , 55 metri. Seguire per placca con andamento diagonale verso sinistra, (3b) in direzione di un piccolo muretto (1 chiodo poco visibile) (4a). 3 anelli di cordino, 1 fix.

Secondo tiro, 45 metri. Affrontare la placca gialla (4b), oltrepassare le piante e superare il muretto (4b) che conduce alla sosta. 1 fix, 1 spit e 2 anelli di cordino.

Terzo tiro, 15 metri. Seguire la fessura camino (5a) e per placche appoggiate (4a) si arriva alla sosta. 1 chiodo e 1 fix. Calate attrezzate in corda doppia.

Quarto tiro, 50 metri. Seguire la freccia rossa e su cengia erbosa traversare a destra fino alle rocce, per poi salire pochi metri fino alla sosta. 1 spit

Quinto tiro, 55 metri. Continuare su placca appoggiata (3b) in direzione della striatura nera (4a). Oltrepassare un breve muretto di placca (4b). 2 fix.

Sesto tiro, 50 metri. Procedere in direzione della torre (4c) e successivamente traversare verso destra fino alla sosta (4a, 3b). 1 fix

Dall'uscita del 6° tiro proseguire nel canalone a destra della sosta (freccia rossa), per tracce di sentiero, seguendo gli ometti di pietra e i bolli rossi per circa 100 metri. All'altezza di due bolli rossi e di un ometto procedere con andamento diagonale verso sinistra per circa 30 metri, in direzione dello Sperone Cerri, m. 1710 (Toponimo proposto in ricordo di Giancarlo Cerri, già presidente della Sezione di Viareggio, recentemente scomparso).

E' possibile evitare la seconda parte della via seguendo gli ometti di pietra, passi di I e II. 30/40 minuti.

ASPIDE - SECONDA PARTE

Settimo tiro , 50 metri. Seguire la placca ascendente verso sinistra (3c) oppure frontalmente (4b) e poi per spigolo (pp. 4b), fino alla sosta (3b). 4 fix.

Ottavo tiro , 55 metri. Continuare per placca con andamento verso destra (4a) per 20 metri, poi proseguire dritto (1p.4b) fino alla sosta. 4 fix.

Nono tiro , 50 metri. Sempre dritto per placca (4a), poi verso destra in direzione di un torrione, da affrontare direttamente (pp.4b), per arrivare poco dopo (3b) all'ultima sosta dello sperone. 3 fix.

Discesa
- Al termine della via seguire per tracce di sentiero gli ometti e i bolli rossi su terreno detritico, in direzione di una piccola foce sul crinale che proviene dal Monte La Forbice (5/10 minuti). Da qui scendere (frecce rosse) al sottostante sentiero n. 186 per tornare a Foce Rasori e a Capanna Garnerone (1 ora).

- In alternativa, al termine dei primi 3 tiri è possibile calarsi in doppia. Sono necessarie due corde da 55.

   
 foto della via  Schizzo della via

 

Salva questa pagina nel formato:

 
Link correlati

· Articoli sull'argomento Vie e Multipitch
· Articoli inviate da tc

L'articolo più letto sull'argomento Vie e Multipitch:
· Cima Busazza - Parete Nord - Via Sogni e Incubi

Le ultime sull'argomento Vie e Multipitch:
· Apuane - M.te Altissimo - Parete Sud Via Zigzagando tra le p

Visualizza pagina stampabile  Segnala questo articolo ad un amico



andnat Re: Alpi Apuane - M.te La forbice - Via Aspide -

Utente registrato


Registrato dal: 9/7/2018
Interventi: 1
Da:


Posto stupendo, però la descrizione dell'attacco non mi sembra molto corretta. Secondo me cosi è meglio: L'attacco della via si raggiunge percorrendo il sentiero C.A.I. in direzione di Capanna Garnerone ( 1 ora ) e di Foce Rasori a 10 minuti dalla capanna attraverso il bosco. Passata quest'ultima, proseguire a sinistra nei pressi del punto panoramico una traccia di sentiero a mezza costa, molto coperto dalla vegetazione, facile da perdere, fino a un masso con scritto Punta Questa, 25 min da Foce Rasori, da li abbandonare la traccia che scende verso il basso e salire in direzione del Torrione Figari, ben visibile dal masso in vetta. Oltrepassare due canali rocciosi e un primo piccolo bosco. Prima di uscire da un secondo boschetto, sulla sinistra è visibile un bollo rosso e il nome Aspide che indica l'inizio della via. (1,40 ora circa dall'auto) . Un ora dall'auto è molto ottimistico! Visto che in un ora si arriva alla foca Rasori con un passo molto sostenuto
»9/7/2018 14:43 Profilo

francesco Re: Alpi Apuane - M.te La forbice - Via Aspide -

Webmaster


Registrato dal: 2/2/2005
Interventi: 1
Da: Carrara


In effetti ? una via abbastanza erbosa (pi? di quanto sembrerebbe dalla foto) e con roccia in alcuni punti instabile (quando la feci io l'anno scorso, poco dopo che venne attrezzata, venne gi? un bel pezzo di roccia ad un compagno di cordata), per? ? una via molto facile e molto panoramica, per chi si avvicina a vie alpinistiche ? l'ideale.


--
Webmaster di AltroPC.it
»14/6/2005 15:10 Profilo Visita il sito Web

clau Re: Alpi Apuane - M.te La forbice - Via Aspide -

Utente registrato


Registrato dal: 27/5/2005
Interventi: 1
Da:


Il mese scorso sono stato a fare la via Aspide con due amici.
Grazie alla buona relazione della via siamo stati in grado di portarla in fondo nonostante le avverse condizioni meteo che, in certi momenti, permettevano una visibilita' di poche decine di metri. La via si sviluppa in un ambiente apuano bello e poco frequentato. Unico neo della salita: nel passaggio di 5a qualcuno aveva tolto il chiodo che i realizzatori della via avevano lasciato. In definitiva il nostro giudizio e' stato molto positivo: una via semplice, ben attrezzata e con un'ottima relazione.
claudio
»10/6/2005 07:10 Profilo

climber Re: Alpi Apuane - M.te La forbice - Via Aspide -








Alpi Apuane - Monte La Forbice (Grondilice) ? Via "Aspide"
Sono andato a fare la via Aspide un paio di settimane fa e conservo un buon ricordo. Come chiaramente illustrato nella relazione che si trova in questo sito i primi tiri di corda sono intervallati da cengie erbose e in alcuni tratti la roccia ? friabile, comunque man mano che si sale la vegetazione scompare lasciando il posto alla roccia. Al terzo tiro bisogna prestare attenzione ad un passaggio di V grado, ma anche questo ? chiaramente spiegato nella relazione. I successivi tiri di corda presentano difficolt? di grado inferiore, per? mettono l?arrampicatore in grado di avere un primo approccio alle vie di montagna. Ritengo che sia una via molto adatta a coloro che, come me stanno gradualmente passando dalle falesie attrezzate, alle vie di montagna e meno adatta ad alpinisti esperti. Per me ? stata un?esperienza molto positiva ed ? stato motivo di soddisfazione arrivare fino al nono tiro sempre da primo. E? una via molto sicura, in quanto ? spittata e l?ambiente montano ? spettacolare con la vista sul mare. A coloro che sono stati delusi dalla via vorrei dire che prima di andare in montagna bisognerebbe documentarsi bene, magari leggendosi pi? di una relazione, in modo da non deludere le proprie aspettative.
Infine vorrei dire che bisognerebbe maggiormente apprezzare ed essere riconoscenti nei confronti di chi spende il proprio tempo libero, le proprie energie e le proprie risorse per aprire vie che poi possono essere praticate da chiunque ama la montagna e l?arrampicata. :-) :-)
»27/5/2005 19:58

tc Re: Alpi Apuane - M.te La forbice - Via Aspide -

Webmaster


Registrato dal: 8/3/2005
Interventi: 14
Da:


Grazie Vongoren,
ogni testimonianza ? utile per qualsiasi via.

»12/5/2005 09:13 Profilo Visita il sito Web

vongoren Re: Alpi Apuane - M.te La forbice - Via Aspide -

Utente registrato


Registrato dal: 10/5/2005
Interventi: 3
Da:


Sono andato ieri a fare la via Aspide, attirato da una pubblicit? veramente impressionante (provate a digitare "aspide apuane" su google!), articoli su riviste, recensioni su siti...

C'ho messo due tiri per accorgermi che non stavo facendo una via, ma una sgroppata tra ghiaioni franosi e praterie di ginepro, con rari balzi di roccia qua e l?, spittati. Altrettanto deludente ? stato l'obbligatorio 5a, in pratica un passo pi? complicato in una via da passeggiata con gli scarponi, a mio avviso lasciato senza spit proprio allo scopo di alzare l'obbligatorio.

Non mi si fraintenda, ho tutto il rispetto per chi si avventura per i monti aprendo nuove vie alpinistiche, ma credo che quella parete sarebbe stato meglio lasciarla cos? com'era piuttosto che cercarsi meno di 200 metri di roccia su 450 metri di sviluppo. E forse rassegnarsi al fatto che le vie facili in Apuane, con pochissime eccezioni (vedi Erik), sono finite negli anni '50.

Ciao


»10/5/2005 09:48 Profilo

tC Family

Calendario Eventi
Giugno 2019
LuMaMeGiVeSaDo
  1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

In Libreria

Arrampicare in Toscana - Valle di Camaiore e sant'Anna di Stazzema
—————
L. Abbarchi, T. Lonobile, R. Vigiani
ed. ToscoClimbStore
169 pagine
euro 24,00 +1,00 facoltativo per la richiodatura
da non perdere