climber password
site-searchCerca
Climbing - Arrampicare - Grimper
.: ZOOM tHE cOVER :.
 
Menu principale
Home Page
Notizie
Invia articolo
Archivio notizie
Argomenti

Musica
Invia articolo
Archivio articoli
Argomenti

Link
Segnala
Più visitati
Più votati

Meteo
Mappe del tempo
Previsioni del tempo
Previsioni per città

Forum
I più recenti
I più visti
I più attivi

TEST MATERIALE TECNICO
fORUM
tC Partners
USO dei COMMENTI

Rock D.O.C.G.

Utilità

Riflessioni

Usa il cervello, non il martello!
Salvaguardiamo la roccia
tOSCOCLIMB.it

FreeTibet.org


SaveTibet.org


Una giornata coi bimbi di Kasisi (Africa)


Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
Articoli : Farsi la magnesite liquida da soli
Inviato da tc il 31/10/2007 08:24:28 (29776 letture)

 

 L'amico Mizu (Enrico) ci invia la ricetta corredata da fotografie per prodursi la magnesite liquida da soli.

.


zoOM+

 Visto e considerato che....
1) Le nostre taschine diventano sempre più vuote.(almeno dal mio punto di vista)
2) I prezzi schizzano alle stelle. Il caro E. è andato un pò in giro per internet a scuriosare quà e là ... cercando di capire come si potesse fare in casa la famosa magnesite liquida, quella ormai diventata obbligatoria nelle palestre di arrampicata, quelle con la "A" maiuscola!
Ed ecco per tutti voi la famosa ricetta, bravo Enry!

 

  •  Procuratevi una bottiglia di plastica da 500 ml con il beccuccio dosatore, oppure riciclate il contenitore della vostra vecchia magnesite comprata.
 
  •  Riempite 2/3 del suo volume con della magnesite in polvere (tritata finemente altrimenti il dosatore si otturerà facilmente).

 

  •  Aggiungete alcool puro quanto basta affinché si formi una pappetta... magari quello bianco che non puzza nemmeno (io ho usato quello rosa da pulizia... un litro vi costa meno di un euro). Il livello totale del mix non si alzerà più di tanto perché l'alcool andrà ad occupare gli spazi d'aria tra i granelli di magnesite.

 
zoOM+

zoOM+

  •  In ultimo l'ingrediente segreto: la colofonia. È una resina d'albero che trovate in vendita a pezzettoni solidi. La potete trovare nei negozi di musica (heheh giàgià! La utilizzano per gli archetti dei violini). Chiedete una colofonia media, è un cilindretto di resina di meno di 4 cm di diametro (a 3,50 € o meno). Non la comprate di marche assurde... Non ci dovete mica suonare! Tagliatela a metà (è la quantità giusta) e frantumatela con l'utensile che preferite (coltello, martello, ecc...). Aggiungetela all'intruglio. Non vi preoccupate se non l'avete polverizzata perfettamente perché è solubile in alcool, quindi shakerate il tutto e dategli qualche minuto affinché i granelli si sciolgano ben bene.
    Al posto della colofonia si può anche utilizzare la Pece (prodotto simile già usato per i sacchetti pieni di pof, usati dai boulderisti e che si trova nelle botteghe di agraria, ndr)

 
zoOM+

  •  La magnesite liquida è pronta all'uso! I vostri polmoni vi ringrazieranno!

 
zoOM+

  •  La mano dopo che la l'alcol si è evaporato.

 

Salva questa pagina nel formato:

 
Link correlati

· Articoli sull'argomento Articoli
· Articoli inviate da tc

L'articolo più letto sull'argomento Articoli:
· Farsi la magnesite liquida da soli

Le ultime sull'argomento Articoli:
· Globetrotters di Lorenzo Frusteri

Visualizza pagina stampabile  Segnala questo articolo ad un amico



Toni Re: Farsi la magnesite liquida da soli

Gest_mus


Registrato dal: 26/4/2005
Interventi: 11
Da:


Ciao carissimo Nibile, ti ringrazio intanto per il tuo intervento.
Sono perfettamente d'accordo con te per quanto riguarda il pof! e il bouldering. Difatti il pof è stato bandito da molte aree (quasi tutte) per i motivi giustamente da te citati.
Invece per la difficoltà ma soprattutto per la Magnesite Liquida l'effetto che hai descritto dovrebbe ridursi a zero perché la colofonia o pece greca (come mi ha fatto notare il buon Andrea Astorri) è presente in quantità molto bassa e serve praticamente ad aggiungere lievemente l'impressione di 'collante' che è dovuta invece in maniera quasi totale all'evaporazione dell'alcol, che secca la pelle.
Ne approfitto per aggiungere che comunque l'uso della magnesite liquida dovrebbe essere obbligatorio nelle palestre (come scritto da Enry), per i polmoni. In arrampicata sportiva invece dovrebbe essere usata da chi prova vie con boulder iniziali o molto corte dove il semplice fatto di smagnesare è 'praticamente come fare un movimento in più', vie umide, ...; comunque sia seccare la pelle (ridurre la naturale sudorazione delle mani) non fa bene soprattutto se ciò viene fatto spesso nell'arco della giornata (ciò può provocare anche la rottura dei vostri calli).
A presto, Toni
:-D

[ Modificato da Toni On 10/11/2007 09:54 ]
»10/11/2007 07:51 Profilo

Nibile Re: Farsi la magnesite liquida da soli

Utente registrato


Registrato dal: 18/5/2006
Interventi: 3
Da:


ciao a tutti,

mi permetto di fare una segnalazione. da diversi anni ormai, l'uso del "pof" a base di pece, per l'appunto, è rimasto confinato esclusivamente a bleau. questo perchè su praticamente tutti gli altri tipi di roccia, si è dimostrato estremamente nocivo. la roccia di bleau è compattissima e non lascia penetrare la pece in profondità, mentre su altri tipi di roccia essa penetra e riempie le piccolissime rugosità e porosità, creando, alla fine, una patina lucida che rende le prese e gli appoggi inutilizzabili.

a rischio di essere impopolare, sconsiglio l'uso della pece nella magnesite liquida fai da te in quanto a mio parere rappresenta un utilizzo un po' spregiudicato. di sicuro chiedo ai frequentatori delle zone blocchi di NON utilizzare la pece in nessun modo, nè con la magnesite liquida fatta in casa, nè in nessun altro modo, e sono pronto a dimostrarvi l'effetto reale sulle prese sulle quali essa è stata usata, ahimè, anche da me stesso molti anni fa.

 

ciao.

se qualcuno ha altri pareri sarei ben lieto di confrontarmi.

 

»9/11/2007 10:47 Profilo

tC Family

Calendario Eventi
Agosto 2022
LuMaMeGiVeSaDo
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

In Libreria

Arrampicare in Toscana - Valle di Camaiore e sant'Anna di Stazzema
—————
L. Abbarchi, T. Lonobile, R. Vigiani
ed. ToscoClimbStore
169 pagine
euro 24,00 +1,00 facoltativo per la richiodatura
da non perdere